Il Movimento > Squadra Presidenza


Vincenzo Caputo

Vice Presidente - Education e Capitale Umano


"People first"

Biografia


Nato a Napoli nel 1975, consegue la laurea in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II.
È stato presidente del Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriali di Napoli, vicepresidente della Territoriale con delega all’Education e Start up.

È presidente del consiglio di amministrazione di Garn srl, società attiva nel settore alberghiero che gestisce l’Hotel di lusso “Palazzo Caracciolo”. L’albergo, 140 camere nel centro storico di Napoli, rientra nella collezione MGallery del Gruppo Accor.

È amministratore delegato della Generalfincap Spa, holding di partecipazione attiva nel settore dello sviluppo immobiliare e turistico ricettivo, settori in cui Caputo ha maturato un’importante esperienza professionale.

È amministratore unico di M.E.D. Consulting Srl, società operante nel settore dei servizi alle imprese e residence office. È stato vice presidente del Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione degli Industriali della Provincia di Napoli nel triennio 2008-2011.

Obiettivi

Ripartire dalle persone e dalla formazione. È uno dei numerosi obiettivi che i Giovani Imprenditori di Confindustria si sono posti per il prossimo triennio. Education e risorse umane rappresentano le leve strategiche per accrescere la competitività nazionale, una consapevolezza che deve sempre più rafforzarsi anche a livello politico.
Due aspetti fondamentali che si traducono in una delega, quella che il Presidente Gay ha deciso di affidarmi, che mi onora e mi sprona a lavorare intensamente insieme a tutti voi per dare immediata concretezza ai nostri valori di riferimento.

Nel corso della mia esperienza associativa la formazione è sempre stata una priorità. Ho avuto il privilegio di guidare gli Under 40 della territoriale napoletana, il primo obiettivo del nostro operato è sempre stato l’avvicinamento del mondo universitario-scolastico e di quello del lavoro. Un traguardo che mi propongo di perseguire ancora oggi. La strada per lo sviluppo passa proprio da qui, dalla valorizzazione del nostro capitale sociale basata su percorsi di formazione mirata all’occupazione. È solo facendo perno su questa leva che potremo contrastare il triste fenomeno dei NEET, una piaga sociale che sta bruciando le migliori risorse del nostro Paese con una perdita economica miliardaria.

È urgente realizzare un vero e proprio welfare della formazione che faccia del lifelong learning il suo fulcro. Le competenze, infatti, vanno curate, incrementate, aggiornate. Ne va della competitività del sistema Paese che continua a perdere i suoi migliori cervelli invece di trasformarsi in un attrattore di competenze e capacità. Siamo il paese Ocse con meno laureati e la più elevata percentuale di disoccupazione tra essi.

È il momento di invertire la rotta, i Giovani Imprenditori possono e devono contribuire a farlo. “People first” non è solo uno slogan, è un valore, un principio guida che abbiamo fatto nostro e che promuoveremo nei prossimi anni attraverso azioni mirate alla valorizzazione dei nostri territori e del nostro capitale sociale. Un capitale variegato, multiforme, multirazziale e per questo ricco, indispensabile, insostituibile.